La Durada

Intensa e affascinante

ALLA VISTA:

birra di color ramato. Schiuma bianca, persistente, cremosa e solida. Buona carbonazione consona allo stile.

AL NASO:

intensi sentori di spezie e miele si effondono dal bicchiere. Il tono alcolico non viene percepito e non nasconde la degustazione olfattiva.

IN BOCCA:

si apre in bocca con una mescolanza che appassiona fin da subito. Evolve in breve verso dolci note balsamiche date dal miele di tiglio usato in infusione, supportate da strati di caramello e melassa che le donano complessità. Il tappeto maltato rimane, a dispetto del grado alcolico, pericolosamente fresco e leggero, senza inabissarsi in un dolciastro pastoso e stucchevole, ciò merito delle spezie usate in infusione (cardamomo, coriandolo e pepe rosa) e da un buon equilibrio complessivo impartito dall’amaro. Il grado alcolico viene ben mascherato da un corpo che pare a tutti gli effetti snello e sottile, grazie all’utilizzo di zucchero caramellato, con la bevuta che si chiude in perfetta armonia fra le varie componenti. Birra complessa, articolata, dai toni molteplici, audace esempio di una Tripel in stile Belga.

ACCENNI ALLO STILE BIRRAIO:

Tripel in stile Belga in cui si fondono spezie, miele e zuccheri caramellati. Nonostante l’elevata gradazione la percezione dell’alcool è ingannevole in quanto non dà alcuna presumibile sensazione di calore.

ABBINAMENTI GASTRONOMICI:

birra da accostare a piatti di carne e brassiche stufate al forno. Pollame (pollo, tacchino, faraona, quaglia) accompagnate con broccoli, cavolfiori cavoletti di Bruxelles e asparagi stufati al forno con besciamella o patate.

Formati disponibili

Documenti:

Ehi, ci sono altre birre da scoprire!